Perizie Amianto, PCB, Piombo, HAP e Controllo dell’aria VDI

In caso di ristrutturazione, demolizione, modernizzazione o ampliamento di un locale, di una appartamento o di una palazzina, dal 1 gennaio 2014 il regolamento di applicazione della legge Edilizia Cantonale, ha reso obbligatorio consegnare all’ufficio tecnico del proprio comune una Perizia specialistica sulla presenza o meno di Amianto.

Il 90% circa degli immobili costruiti in Svizzera prima del 1991 utilizzavano materiali contenenti Amianto, successivamente questa percentuale é arrivata vicino allo 0%.

I nostri tecnici specializzati in Amianto e materiali pericolosi, previo un sopralluogo gratuito, valuteranno se redigere un’offerta per realizzare una perizia. Quest’ultima indicherà la presenza o assenza di Amianto nella vostra proprietà, il grado di pericolosità e l’eventuale urgenza dell’intervento.

Per qualsiasi informazione o chiarimento rimaniamo volentieri a vostra disposizione.

Il nostro iter di intervento

  • Ispezione visiva del luogo, raccolta dati per la formulazione di un’oculata offerta
  • Individuazione dei materiali e degli elementi sospetti, valutazione dello stato dei luoghi e della possibile contaminazione
  • Pianificazione del prelievo dei campioni e dagli elementi potenzialmente pericolosi
  • Individuazione e segnalazione dei punti potenzialmente pericolosi
  • Rappresentazione su una planimetria dei punti di campionamento
  • Svolgimento e documentazione dei prelievi dei materiali sospetti
  • Messa in sicurezza dei campioni e delle zone di prelievo, compilazione del formulario di analisi e spedizione in laboratorio
  • Analisi, interpretazione e documentazione dei risultati delle analisi di laboratorio
  • Analisi, interpretazione e documentazione dei risultati delle analisi di laboratorio
  • Redazione di un rapporto di sintesi con indicata la lista delle lavorazioni da fare, il grado di urgenza e le modalità di intervento
  • Controllo del cantiere durante le fasi di bonifica da parte di una ditta specializzata
  • Verifica del rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza
  • A fine bonifica, controllo visivo conformemente alla direttiva CFST 6503 e/o misurazione dell’aria secondo normativa VDI 3492
  • Redazione di un rapporto di sintesi che attesti l’assenza di fibre di amianto nell’aria dopo la bonifica eseguita.

ALCUNI MATERIALI IN CUI È POSSIBILE TROVARE AMIANTO

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
1

Pannelli isolanti

2

Mastice nelle finestre

3

Colla piastrelle a pavimento o pareti

4

Scarichi o tubi di riscaldamento

5

Intonaco interno o esterno

6

Fioriere interne o esterne in Eternit

7

Tetto con ondulina in Eternit

8

Canne fumarie

9

Controsoffitti in laste

10

Pavimenti in linoleum

11

Lastre di chiusura tetti

12

Guarnizione di chiusura camino

13

Onduline di separazione tra casa e terreno

14

Tegole a scandole

Foto di un campione di fibre di amianto (crisotilo), un grammo di amianto può inquinare un intero locale, spessore 0,02 micron.

Campionatura delle fibre di amianto presenti nell’aria secondo la normativa vigente VDI 3492.

Perizia ad uso normale

Questa ispezione permette al proprietario di conoscere i rischi legati alla presenza di amianto nel suo immobile, per qual che concerne un occupazione normale, durante dei lavori di manutenzione o per degli interventi d’urgenza. L’ispezione volgerà su tutti i materiali o elementi suscettibili di contenere amianto, debolmente agglomerato o fortemente agglomerato,  accessibili senza dover procedere obbligatoriamente a dei sondaggi distruttivi. Sono inclusi nell’ispezione tutti i materiali e gli elementi ai quali si può accedere per smontaggio, le perizia non é esaustiva.

Se si rinunciasse a ispezionare la totalità dell’immobile, questa ispezione parziale sarà chiaramente segnalata nel titolo del rapporto

Perizia prima dei lavori

Questa ispezione permette al proprietario di informare le imprese che devono procedere ai lavori di ristrutturazione o demolizione dei rischi legati alla presenza di amianto. Permette ugualmente al proprietario di determinare se ha l’obbligo di ricorrere ad un impresa specializzata nella bonifica di certe parti del suo immobile. L’ispezione riguarderà tutti i materiali o elementi suscettibili di contenere amianto, debolmente agglomerato o fortemente agglomerato, la perizie é esaustiva

Per accedere a questi materiali l’esperto procederà a dei sondaggi distruttivi. Se si rinunciasse ad ispezionare la totalità dell’immobile, questa ispezione parziale sarà chiaramente segnalata nel titolo del rapporto.

Date di utilizzo delle sostanze nocive richiamate espressamente nell’art.16 del OPSR

Sostanze

Materiali che possono conterle

Date utilizzo

PCB

Masse di sigillatura

1955 – 1975

Trasformatori e condensatori con massa superiore a 1 kg

1950 – 1986

 Condensatori con massa inferiore a 1 kg

1950 – presente*

Radiatori a bagno d’olio

Prima del 1986

Vernici

1945 – 1986 **

Piombo

Vernici

Prima del 2006

Amianto

Materiali vari (lista di materiali a rischio di contenere amianto)

Prima del 1991

IPA

Bitume, catrame (asfalto, carte catramate, giunti, vernici, ecc.)

presente

*dovranno essere smaltiti entro il 2028
**data in continua evoluzione